Maria Antonietta live @ Milano Film Festival 21/9/12

Imprevedibile. Questa è la prima cosa che si pensa non appena si sente Maria Antonietta dal vivo.  Giubbino di jeans, zainetto sulle spalle e un vestitino giallo, così sale sul palco del Milano Film Festival venerdì scorso, 21/9, durante l’ora dell’aperitivo. Una ragazzina indifesa verrebbe da pensare, ma ci si sbaglia, e di grosso! Bastano i primi accordi per capire che Maria Antonietta è una carica esplosiva di energia, un mix di delicatezza e forza che colpisce chiunque sia all’ascolto e trasforma il live in un’esperienza imperdibile. Chi è abituato ad ascoltare i suoi album ne resterà totalmente sorpreso e affascinato, e a me è successo questo! Dal vivo l’artista trasforma i suoi pezzi, li vive, li plasma, li modella in base, forse, all’umore, al pubblico o allo stato d’animo del momento: un modo di vivere il palcoscenico che rende ogni esibizione un “pezzo unico e irripetibile” (l’abbiamo già vista al Trouble Festival lo scorso 22 Giugno), una caratteristica che non solo completa l’artista ma che viene  sicuramente apprezzata dai veri appassionati della musica dal vivo, quelli che, per intenderci, non si accontentano di “risentire il cd” ma vogliono assaporarne la bravura e il talento. La sensazione con cui si va a casa è che con lei non possano esistere mezze misure: o la si odia o la si ama e io faccio sicuramente parte del secondo gruppo.

Gda