Grignani è libero con obbligo di firma

Gianluca Grignani resta libero anche se, in attesa della prima udienza del processo fissata per il prossimo 16 settembre, avrà l’obbligo di firma per tre volte alla settimana.

Gianluca_Grignani
Gianluca Grignani durante un concerto

Il cantate è stato giudicato dal Tribunale di Rimini per direttissima. Questo il comunicato ANSA: Arresto convalidato per Gianluca Grignani, arrivato questa mattina in tribunale a Rimini per la direttissima che lo ha visto imputato per resistenza e lesioni nei confronti di due carabinieri. Il cantante è comunque tornato libero, anche se con l’obbligo di firma. Il difensore ha chiesto i termini per la difesa quindi il giudice (oltre a ritenere legittimo l’arresto) ha stabilito, appunto, l’obbligo di firma per Grignani tre volte la settimana in attesa del processo fissato per il 16 settembre”.

Al termine dell’udienza Grignani è andato via senza rilasciare dichiarazioni. Il cantante era stato arrestato lo scorso fine settimana per resistenza all’arresto e lesioni a pubblico ufficiale. Nonostante le scuse del cantante, che su Facebook ha scritto: “Su tutto voglio scusarmi con i Carabinieri intervenuti sul posto, e con chi ieri sera se l’è dovuta vedere col peggio di me. Che c’è, è sempre li, da doverci fare i conti tutti i giorni. E a volte esagera” i due carabinieri coinvolti nella vicenda si costituiranno parte civile.