Danilo Sacco canterà Guccini

“Non è stata una mia idea, ma dei ragazzi che volevano continuare a suonare” dice Francesco Guccini, che al “Corriere della Sera”, conferma sì la sua intenzione di abbandonare le scene, ma annuncia anche che il suo ultimo lavoro “L’Ultima Thule” sarà rappresentato in scena.

danilo sacco

Quelli che Guccini chiama “i ragazzi” altri non sono se non il gruppo di musicisti che da sempre ha accompagnato il poeta di Pavana durante i suoi concerti. Un gruppo di artisti over 60 composto da: “Flaco” Biondini alla chitarra, Vince Tempera al piano, Antonio Marangolo al sax, Pierluigi Mingotti al basso e Gilgi Cavalli Cocchi alla batteria. Manca ovviamente la voce. A portare in tour i brani dell’ultimo disco, così come i classici del cantautore modenese sarà Danilo Sacco,  ovvero colui che è stato la voce dei Nomadi dopo la prematura scomparsa di Augusto Daolio.

Sacco aveva lasciato i Nomadi dopo circa diciotto anni, per concentrarsi su progetti solisti. Ora è pronto a diventare il cantore dell’opera di Guccini, a cominciare dal prossimo 23 giugno, quando il gruppo si esibirà per la prima volta a Macerata in occasione della serata conclusiva del festival “Musicultura”.

L’investitura ufficiale è arrivata proprio da Guccini: “Il mio ritiro gli aveva trasformati in esodati, loro non volevano smettere, e questa mi è sembrata una buona soluzione, perché non avrei dovuto benedirla? Mi sembra molto più di una cover band”.