Cesare Cremonini @ Forum Assago 27/10/12: foto & colori

Giallo, Rosso, Azzurro, Nero, Bianco e Viola, i colori de “La teoria dei Colori” di Cesare Cremonini, che sabato scorso, 27 ottobre ha riempito il Forum di Assago di Milano. Arriviamo con un ‘ora di anticipo, biglietti parterre, ovviamente, ci aspettiamo giovani teenager ovunque, e invece il pubblico di Cesare ci stupisce. Giovani ragazzi, adulti, donzelle innamorate del Cè, di tutto, e tutti lì pronti a vivere il primo concerto di Cremonini ad Assago. Come sempre, prima del canzone n.1 in scaletta parte “cercando Camilla” instrumental, e cominci a entrare nel magico mondo. Ovviamente accanto al pirata Cesare il fedele Ballo, presente e attento, moltissimi gli sguardi rivolti al pubblico e le interazioni. Cesare che cammina in mezzo al pubblico per raggiungere il pianoforte (il secondo, quello a coda) posizionato a lato del parterre, Cesare che si ferma a indicare una per una le ragazze delle prime file sulle note di “Una come Te”. Cesare che non smette di cantare “I love You”, fermandosi, guardandoci e ripetendo quelle parole ben convinto, come se fosse lì per farci capire quanto noi siamo importanti per lui! La sua gioia, si trasforma nei colori de La teoria dei Colori, il suo ultimo album, quello che segna una volta per tutte la sua grandezza; la conferma di questo non la diciamo noi, che sì, ammettiamo di essere di parte, ma  arriva da ciò che riesce a scrivere, dalla sua arte della musica, basti pensare che di anni ne sono passati, eppure era solamente un 15 enne quando scrisse Vorrei (leggetevi il testo qui, ne sareste stati capaci voi?). Cesare non vedeva l’ora di tornare a fare live “Dentro di me si sta muovendo qualcosa per quanto riguarda questa parte del mio lavoro. A 32 anni passati credo di aver raggiunto la piena coscienza dei miei mezzi: questo mi rende la vita più facile ma mi fa scalpitare. Ho bisogno di esprimermi completamente sul palco e credo che questa urgenza cominci a sentirsi anche nei dischi”. Noi lo abbiamo visto lo scorso anno a Monza, era il 10 luglio, un acquazzone si abbattè sulle nostre teste, Cesare ha cantato sotto la pioggia e noi con lui. Ad Assago, sabato pioveva ancora, ma questa volta la location era ben diversa, coperta, e con migliaia di persone. 25 canzoni per due ore e quindici di spettacolo. Chitarra, Pianoforte, Voce, Parole, le sue… ci sono tanti cantautori italiani bravi, ma Cesare è in questo momento l’unico ad aver raggiunto a 32 anni maturità e completezza, puoi lasciarlo solo sul palco con un piano e una chitarra, una penna e un quaderno e ti scriverà un sogno. Non ha alcun ritegno nel mostrarsi emozionato, nel raccontare i suoi sentimenti, e glielo si legge chiaramente in viso mentre canta Hello!. Le emozioni sono la fonte dei suoi album, tutto autobiografico, come sempre. Noi siamo rimasti a bocca aperta più volte, ma continuare nel racconto sarebbe solo un elenco infinito di quanto sia stato bello, se potete andare a una delle tappe del tour dai mille colori, andateci, e provate per credere!

Le foto:

no images were found