Avvolte: L’essenziale è invisibile agli occhi… ora in Tour

Finalmente parte il tour italiano dei torinesi AVVOLTE di cui vi abbiamo già presentato in una recensione il nuovo album: L’essenziale è invisibile agli occhi. La prima esibizione avrà luogo il 13 Ottobre proprio nella loro città e vedrà protagonista lo storico Cafè Liber di Corso Vercelli 2. Ingresso Up to you alle ore 22.00.

13 Ottobre 2012 – Caffè Liber, Corso Vercelli 2 ang. lungo Dora Napoli

Torino 23 Ottobre 2012 – Le Baladin, Piazza 5 Luglio 15 

Piozzo (CN) 09 Novembre 2012 – Cinema Baretti, Via Baretti 4  

Torino11 Novembre 2012 – Bagni Municipali, Via Morgari 14 (angolo via Belfiore)

Torino (live acustico)29 Novembre 2012 – Contestaccio, Via di Monte Testaccio, 65

Roma30 Novembre 2012 – Malto’s, Via Aurelio Carrante, 1/B

Bari 01 Dicembre 2012 – Dada Club, Corso Italia, 7

Saviano (NA) 02 Dicembre 2012 – Medimex, Via Imbriani 67

Bari (assegnazione del premio speciale Pivi)

Il 7 Maggio è uscito in tutti i negozi d’Italia il nuovo disco “L’essenziale è invisibile agli occhi” dei
torinesi AVVOLTE. Il nuovo lavoro, uscito per Triciclo/Sounday e distribuito Venus è stato subito accolto a braccia aperte da tutta la critica locale e nazionale. Registrato da Fabio Lombardo presso il Musiclab Studio di Settimo Torinese (TO), mixato da Gianni Condina (Subsonica) e masterizzato al Turtle Tone Studio di New York, il quarto album vanta la prestigiosa partecipazione di Lydia Lunch, Roberto Angelini, Sikitikis, Franz Goria, Luigi Napolitano e tanti altri. “L’essenziale è invisibile agli occhi” è un disco duro e tagliente, anche se cantato con dolcezza, sul filo delle corde di chitarre che sanno essere struggenti e delicate. Un segno di maturità completa, nella forma e nei contenuti, che dispensa con attenzione una ricetta azzeccata di timbriche originali e della migliore tradizione rock nostrana. La quarta fatica della band torinese garantisce forti scosse emotive: merito di un sound ricco di sfumature a dispetto della strumentazione essenziale, di testi “letterali” ricercati ma non ermetici interpretati con austera autorevolezzae, nel complesso, di un songwriting rock che al giorno o alla notte preferisce la stimolante ambiguità del crepuscolo.

In occasione dell’uscita del nuovo disco, la band ha realizzato il video/corto “Nessuna rete”, che
tratta il delicato tema delle morti bianche.
Con la regia di Marco Danieli, questo superlativo lavoro d’impegno civile è stato diffuso nel mese di
Maggio in 30.000 copie distribuito gratuitamente su DVD con la rivista XL di Repubblica.