Eric Sardinas & Big Motor @ Fidenza – tutte le foto

Eric Sardinas & Big Motor @ Fidenza – tutte le foto

Live Report
Lo scorso Mercoledi' 19 luglio, al villaggio del gusto di Fidenza (pr), abbiamo preso parte al concerto della leggenda del rock blues internazionale...Eric sardinas & big motor Eric Sardinas (Fort Lauderdale, 1970) è un chitarrista e cantante statunitense, noto soprattutto per l’uso della chitarra resofonica, per il suo stile originale e per le esibizioni dal vivo. Nato nel 1970 a Fort Lauderdale, in Florida, inizia a suonare la chitarra alla tenera età di sei anni. Anche se mancino di natura, comincia subito a impugnare lo strumento da destro, approccio che presenta chiaramente maggiori difficoltà iniziali, ma che non ha mai rappresentato un impedimento per Sardinas ed è stato anzi un grande contributo alla formazione della sua originale tecnica e del suo stile
Il grande spettacolo dei Foals al Circolo Magnolia: tutte le foto

Il grande spettacolo dei Foals al Circolo Magnolia: tutte le foto

Live Report
Nell'unica data italiana dei Foals, al Circolo Magnolia di Milano, abbiamo assistito ad un grandissimo spettacolo, dove la band di Yannis Philippakis ha dato come al solito il meglio, entusiasmando il pubblico! Mercoledì 19 luglio eravamo al Circolo Magnolia, per assistere ad uno dei live più attesi di quest'estate, ovvero quello dei Foals, band inglese originario di Oxford, capitanata dal carismatico Yannis Philippakis (voce e chitarra), assieme a Jimmy Smith (chitarra), Walter Gervers (basso), Edwin Congreave (tastiere) e Jack Bevan (batteria). 15 brani in rapida sequenza, in circa un'ora e mezza di spettacolo. Ad aprire la serata ci ha pensato la bravissima Emanuela Drei, in arte GIUNGLA, cantautrice bolognese, e gli inglesi Little Cub. Vi lasciamo alle foto della serata, a cura di
TRI.P Un viaggio sonoro: il live di ARTO LINDSAY

TRI.P Un viaggio sonoro: il live di ARTO LINDSAY

Live Report
TRI.P Un viaggio sonoro dall’11 al 31 luglio – Triennale di Milano: C’è un nuovo festival a Milano nato dalla collaborazione tra Triennale di Milano, Triennale Teatro dell’Arte e Ponderosa Music & Art: TRI.P, un viaggio visionario nel suono contemporaneo. Negli spazi della Triennale di Milano, centro nevralgico di arte, cultura e ricerca, undici concerti di grandi nomi internazionali per raccontare la contemporaneità ed espandere la coscienza del presente. Un viaggio visionario attraverso i paesaggi e le geografie evocate dalla musica, un giro del giorno in undici mondi sonori: questo è TRI.P, il nuovo festival che dall’11 al 31 luglio riporterà Milano al centro della musica e la musica al centro di Milano. Dopo aver preso parte al live dei BLONDE REDHEAD (qui tutte
TRI.P Un viaggio sonoro: il live dei BLONDE REDHEAD

TRI.P Un viaggio sonoro: il live dei BLONDE REDHEAD

Live Report
TRI.P Un viaggio sonoro dall'11 al 31 luglio - Triennale di Milano: C’è un nuovo festival a Milano nato dalla collaborazione tra Triennale di Milano, Triennale Teatro dell'Arte e Ponderosa Music & Art: TRI.P, un viaggio visionario nel suono contemporaneo. Negli spazi della Triennale di Milano, centro nevralgico di arte, cultura e ricerca, undici concerti di grandi nomi internazionali per raccontare la contemporaneità ed espandere la coscienza del presente. Un viaggio visionario attraverso i paesaggi e le geografie evocate dalla musica, un giro del giorno in undici mondi sonori: questo è TRI.P, il nuovo festival che dall’11 al 31 luglio riporterà Milano al centro della musica e la musica al centro di Milano. Ieri sera, 18 luglio, nel Giardino della Triennale, si è ten
MOJOTIC FESTIVAL 2017: Primal Scream – il live report

MOJOTIC FESTIVAL 2017: Primal Scream – il live report

Live Report
Report di Andrea Labanca Andare a vedere un concerto dei Primal Scream nell’estate del 2017 ha molti significati e molti punti domanda, almeno sulla carta. Partiamo dalla considerazione che i Primal Scream hanno risollevato il PIL inglese molto più del neo-liberismo di Blair inventandosi quella magica alchimia di pop inglese, richiami agli Stones, musica trance e le nascenti aritmie da rave (nascenti all’epoca ovviamente)  aprendo di fatto la strada ai magici anni ‘90 della musica inglese (Kula Shaker, Underwordl, Pulp e non citiamo i più famosi). Chi andrà oggi a vedere i Primal Scream? Che pubblico richiameranno? La risposta arriva avvicinandosi alla meravigliosa location scelta dall’Associazione Mojotic organizzatrice del festival: la Baia del Silenzio. Tra i due affacci su
God Is An Astronaut @ Circolo Magnolia – tutte le foto

God Is An Astronaut @ Circolo Magnolia – tutte le foto

Live Report
Nati nei primi anni del secondo millennio in Irlanda, i GOD IS AN ASTRONAUT sono senza ombra di dubbio una delle migliori realtà europee nel loro genere. Capaci di dare vita ad un Post-Rock strumentale dalle atmosfere malinconiche con un impatto musicale devastante, la Band si è ritagliata nel corso degli anni un posto di tutto rispetto a livello mondiale, quasi da essere considerata un punto di riferimento per tutti gli amanti del genere autodefinendosi come "space rock". La band dopo l'uscita dell'acclamatissimo "Helios Erebus" è stata protagonista lo scorso 10 luglio di un live incredibile al Magnolia di Milano.  Ecco tutte le foto realizzate da Mario Carina God Is An Astronaut " order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"] in
“La Fortuna che Abbiamo Tour” di Samuele Bersani a Parco Tittoni: tutte le foto

“La Fortuna che Abbiamo Tour” di Samuele Bersani a Parco Tittoni: tutte le foto

Live Report
Torna Samuele Bersani con la versione estiva del "La Fortuna che Abbiamo Tour", dopo le date invernali nei teatri di tutta Italia. Ieri sera eravamo al Parco Tittoni di Desio per assistere al concerto di Samuele Bersani, nel quale il cantautore romagnolo ha proposto al numeroso pubblico presente una scaletta piuttosto variegata, atta a celebrare la sua lunga carriera e i suoi numerosi successi. La cornice di Villa Tittoni, come sempre, ha contribuito a rendere ancora più emozionante il concerto. Vi lasciamo alle foto della serata, a cura di Andrea Bertocchi. Un ringraziamento a Shining Production e F&P Group per il gentile invito. " order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"]
Siren Festival Preview con le Warpaint: tutte le foto

Siren Festival Preview con le Warpaint: tutte le foto

Live Report
Ieri sera, al Carroponte di Sesto San Giovanni, abbiamo assistito al concerto delle californiane Warpaint, quartetto tutto al femminile, che con il loro Art Rock/Dream Pop hanno incantato il pubblico presente. La serata era uno dei tre preview in giro per il nostro Paese (gli altri due erano a Pescara e Molfetta) per sponsorizzare il Siren Festival, che si terrà a Vasto (CH) tra il 27 ed il 30 luglio, che anche quest'anno presenta una lineup davvero interessante. Ad aprire la serata alle quattro ragazze losangeline, ci ha pensato Thony con il suo nuovo progetto, Malihini. Vi lasciamo alle foto della serata, a cura di Andrea Bertocchi. Un ringraziamento speciale a DNA Concerti per il gentile invito. WARPAINT " order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_e
HC3000 FESTIVAL al Circolo Magnolia – tutte le foto

HC3000 FESTIVAL al Circolo Magnolia – tutte le foto

Live Report
La line up del HC3000 Festival dello scorso 7 Luglio a Segrate ha portato on stage GOOD OLD BOYS official, [COLLE DER FOMENTO official · Kaos One & DJ Craim], Egreen & DJ P-Kut, DSA COMMANDO, Choke Wire, Slander Feat. Dj Craim, Face Your Enemy feat. Dj P-Kut Perché HC 3000? Perché se penso all’inizio degli anni ‘90 penso a quando la scena rap a Roma si mischiava con quella punk-hardcore e sotto al palco si pogava su ogni pezzo, anche quelli lentissimi. Quando tutto era davvero solo una QUESTIONE DI ATTITUDINE e lo stage-diving era importante quanto un freestyle o uno scratch perchè l’unico vero cardine era il fomento, l’adrenalina, l’energia. Due mondi distinti con due identità ben precise ma con molti punti in comune, su tutti la voglia di fare a modo nostro, un modo genuino e
Bob Balera: E’ difficile trovarsi – la recensione

Bob Balera: E’ difficile trovarsi – la recensione

Recensioni
E' difficile trovarsi è il disco d'esordio del gruppo Bob Balera. Sonorità elettro-pop e atmosfere agrodolci si uniscono e danno vita a un lavoro fresco e molto ben definito.     di Eleonora Montesanti    «Spesso il punto di vista è quello di un Dorian Gray a fine corsa, obbligato a fare i conti con il passare del tempo e con i propri umani limiti. Continuare ad inseguire le proprie chimere sentimentali con falcate leonine, lo renderebbe più felice, ma la felicità è cosa evanescente.» Bob Balera   E' con queste parole che i Bob Balera descrivono il loro disco d'esordio, uscito lo scorso aprile per Dischi Soviet Studio: un insieme di situazioni instabili e nostalgiche inseguite dal tempo che scorre inesorabile.  La cosa più interessante e po